mercoledì, Settembre 29contatti +39 3534242011

Coronavirus

Coronavirus. Riapertura delle Rsa alle visite dei parenti, soddisfazione dell’assessore Coletto

Coronavirus. Riapertura delle Rsa alle visite dei parenti, soddisfazione dell’assessore Coletto

Coronavirus, Regione Umbria, Salute
“Accogliamo con soddisfazione una notizia attesa e per la quale ci siamo convintamente adoperati a livello nazionale, prima in Commissione salute e poi in Conferenza Stato-Regioni. Ora, nel rispetto dei protocolli, pensiamo a programmare le riaperture delle Rsa e permettere così alle famiglie di ritrovarsi”: così l’assessore alla Salute della Regione Umbria, Luca Coletto, sull’ordinanza firmata dal ministro Speranza.   Dal primo momento in cui si è verificata l’emergenza sanitaria, l’assessore Coletto ha dedicato molta attenzione alle persone anziane e ai soggetti fragili, e così, come nella fase in cui la pandemia è esplosa aveva visto nella chiusura delle Rsa la migliore opzione per mettere in sicurezza i soggetti più a rischio, ora con i contagi in calo e la vaccinazione d...
Regione Umbria riorganizza programma vaccinazioni per avviare anche prenotazione degli over 50

Regione Umbria riorganizza programma vaccinazioni per avviare anche prenotazione degli over 50

Coronavirus, Regione Umbria, Salute, Top2
La Regione Umbria sta riorganizzando la programmazione delle vaccinazioni sulla base degli approvvigionamenti previsti, in conformità con le indicazioni emanate dal Commissario straordinario per l’emergenza Covid, generale Figliuolo, al fine di iniziare anche la prenotazione degli over 50 da metà maggio e con inizio delle vaccinazioni dai primi di giugno. Lo comunica il Commissario per l’emergenza Covid in Umbria, Massimo D’Angelo precisando che è in corso un intervento di programmazione per garantire anche la pianificazione e la vaccinazione dei soggetti di età compresa tra i 69 e 60 anni e dei fragili appartenenti alle categorie 3 e 4 delle tabelle ministeriali, ai quali sarà somministrato una tipologia di vaccino differente da quello indicato per i cinquantenni e over 50.   A partire d...
Coronavirus Umbria: aggiornamento epidemiologico del 6 maggio

Coronavirus Umbria: aggiornamento epidemiologico del 6 maggio

Coronavirus, Regione Umbria, Salute
“La Regione Umbria, da subito, nella gestione dell’emergenza sanitaria, ha avuto particolare cura della popolazione anziana e dei soggetti fragili e, seguendo le indicazioni nazionali, ha vaccinato per primi proprio i cittadini che rientrano in questa fascia della popolazione”: lo ha detto l’assessore regionale alla Salute e al Welfare, Luca Coletto, nel corso della conferenza stampa di aggiornamento sulla situazione epidemiologica umbra. Erano presenti oltre all’assessore Coletto, il direttore regionale Massimo Braganti, il commissario per l’emergenza covid, Massimo D’Angelo, gli amministratori di Umbria Salute e Umbria Digitale, Giancarlo Bizzarri e Fortunato Bianconi, i dottori Carla Bietta e Mauro Cristofori, del Nucleo epidemiologico regionale.     “L’Um...
La vaccinazione nelle farmacie umbre è realtà

La vaccinazione nelle farmacie umbre è realtà

Coronavirus, Salute
La partenza nei prossimi giorni in base alla disponibilità dei vaccini. Luciani presidente Federfarma Umbria: “Farmacie presìdi sanitari che stanno svolgendo un ruolo importante in questa fase emergenziale” Uno scatto deciso per la campagna vaccinale in Umbria potrà arrivare anche grazie alla possibilità di effettuare vaccinazioni anti Sars-Cov-2 in farmacia. E’ stato infatti adottato dalla giunta regionale l’accordo tra la Regione Umbria e le associazioni delle farmacie pubbliche e private convenzionate per la somministrazione in via sperimentale dei vaccini da parte dei farmacisti, che diventerà operativa in base all’approvvigionamento ed alle disponibilità. L’attività di prenotazione e di esecuzione dei vaccini verranno eseguite, da parte delle farmacie, secondo i programmi di i...
L’Arma vicina ai cittadini. Prenotazioni on line per vaccinazioni over 70 nelle stazioni Carabinieri

L’Arma vicina ai cittadini. Prenotazioni on line per vaccinazioni over 70 nelle stazioni Carabinieri

Coronavirus, Salute, Sociale, Top2
I Carabinieri dell’Umbria saranno ancor più vicini alla popolazione anziana, alla stessa stregua di quanto già avvenuto in passato, circa la possibilità di recapitare direttamente a domicilio le pensioni, così come per la ricezione delle denunce, mettendo a disposizione della cittadinanza le caserme dell’Arma per la prenotazione delle somministrazioni vaccinali. L’aiuto dei Carabinieri sarà rivolto a quelle persone, che, non avendo particolare dimestichezza con la rete, oppure non possedendo strumenti per l’accesso ad internet, hanno segnalato difficoltà nell’accedere alle procedure di prenotazione predisposte per via telematica. In pratica, attesa la capillarità della presenza dell’Arma sul territorio regionale umbro, le Stazioni Carabinieri saranno aperte a tutti coloro che gradir...
Vaccinazione Covid-19, prossimi appuntamenti per estremamente vulnerabili, caregiver e familiari conviventi

Vaccinazione Covid-19, prossimi appuntamenti per estremamente vulnerabili, caregiver e familiari conviventi

Coronavirus, Regione Umbria, Salute, Top1
Da oggi 4 maggio alle ore 12, sono riaperte le prenotazioni per i caregiver e familiari conviventi di soggetti estremamente vulnerabili, con età inferiore ai 60 anni, a cui verrà somministrato il vaccino Pfizer arrivato ieri in misura di circa 12.000 dosi. Sono invece già aperte le prenotazioni per i caregiver e i familiari conviventi con età superiore ai 60 anni, grazie alla disponibilità di circa 2.000 vaccini Johnson & Johnson.  Per quanto riguarda i soggetti estremamente vulnerabili, come già anticipato la scorsa settimana, nelle due domeniche del 9 e 16 maggio verranno anticipati i circa 11.000 cittadini già prenotati a giugno. Ai destinatari verrà inviato un SMS con indicazione del Punto Vaccinale in cui recarsi e dell’orario dell’appuntamento. I team vaccinali delle ASL contatt...
Lettera aperta: “fateci riabbracciare i nostri cari nelle Rsa”

Lettera aperta: “fateci riabbracciare i nostri cari nelle Rsa”

Coronavirus, Opinioni, Sociale
Mi chiamo Stefania Baccello e allego questa lettera aperta indirizzata al Presidente Draghi e a tutte le istituzioni per porre all' attenzione generale (o almeno provare) la situazione delle RSA ,degli operatori che vi lavorano,degli anziani che vi soggiornano e delle loro famiglie tutti  ostaggio di decreti vecchi e restrittivi che non tengono conto della nuova situazione. Nessuno, da mesi, si è preoccupato di inserire nei nuovi decreti delle norme che regolino le visite dei parenti agli ospiti delle RSA alla luce dei vaccini fatti e delle seppur parziali riaperture nei vari campi del vivere quotidiano. Spett.le Presidente Draghi Spett.li rappresentanti delle Istituzioni Domenica 9 maggio sarà la Festa della Mamma. Da alcuni anni mia madre, rimasta vedova e non più totalmente...
Bambino Covid positivo al nido si Sferracavallo, chiusa la scuola fino all’8 maggio

Bambino Covid positivo al nido si Sferracavallo, chiusa la scuola fino all’8 maggio

Comune di Orvieto, Coronavirus, Scuola, Top1
Venerdì 30 aprile il sindaco di Orvieto, Roberta Tardani, ha firmato l’ordinanza con cui si dispone la chiusura temporanea e precauzionale dell’asilo nido comunale “Girotondo” di Sferracavallo dove è stato riscontrato un caso di positività al Covid-19 tra i bambini.La struttura resterà chiusa da oggi 30 aprile a sabato 8 maggio in attesa che vengano effettuati i tamponi molecolari agli operatori e a tutta la popolazione scolastica del nido.La Cooperativa sociale “Il Quadrifoglio” Onlus, concessionaria del servizio dei nidi comunali, provvederà alla completa sanificazione delle aule e delle aree comuni del nido.
Aperta a tutta la cittadinanza la seconda fase della campagna screening

Aperta a tutta la cittadinanza la seconda fase della campagna screening

Comune di Orvieto, Coronavirus, Salute, Sociale, Top1
ORVIETO – Sono oltre 1600 le persone che si sono sottoposte al test sierologico rapido qualitativo nell’ambito della campagna di screening anti Covid-19 che si è svolta nel Comune di Orvieto dal 6 al 10 aprile scorsi promossa dalla Protezione civile di Orvieto e dalla Funzione associata “Sud-Ovest Orvietano”.  L’iniziativa ha interessato in questa prima fase i soggetti maggiormente esposti al pubblico ovvero titolari e dipendenti di attività commerciali, bar, ristoranti e strutture ricettive, ambulanti e successivamente è stata estesa anche ai liberi professionisti e agli studi professionali. Dodici i soggetti risultati positivi; esito non confermato tuttavia dal successivo tampone orofaringeo al quale sono stati sottoposti dal Dipartimento di igiene e sanità pubblica della Asl Umb...