lunedì, Ottobre 18contatti +39 3534242011

Economia

Anche nel 2021 confermata da Umbria e Lazio la riduzione della resa per ettaro dell’Orvieto

Anche nel 2021 confermata da Umbria e Lazio la riduzione della resa per ettaro dell’Orvieto

Ambiente, Economia, Regione Umbria, Top1
Valutata l’istanza del Consorzio Tutela Vini di Orvieto le Regioni Umbria e Lazio, anche per il 2021, hanno accolto la richiesta della riduzione per ettaro dell’Orvieto e disposto gli atti conseguenti. Nell’atto si dispone per la vendemmia 2021 “la riduzione a 52,50 hl/ha la quantità massima di vino classificabile come vino DOC Orvieto, DOC Orvieto Superiore, DOC Orvieto Classico e DOC Orvieto Classico Superiore, corrispondenti ad una resa massima di uva classificabile per le medesime denominazioni pari a 75 q.li per ettaro, per tutte la tipologie previste dal disciplinare di produzione, ad eccezione delle tipologie Vendemmia Tardiva e Muffa Nobile” Di seguito i link dai quai scaricare le determina regionali in formato Pdf DETERMINA REGIONE LAZIO DETERMINA REGIONE UMBRIA ...
TARI 2021. A Orvieto il consiglio comunale approva tariffe, rate di pagamento e scadenze

TARI 2021. A Orvieto il consiglio comunale approva tariffe, rate di pagamento e scadenze

Comune di Orvieto, Economia, Politica, Top2
Il consiglio comunale di Orvieto ha approvato nella seduta di giovedì 29 luglio (con 9 voti favorevoli della maggioranza a fronte di tre astensioni nella opposizione) le tariffe TARI per l’anno 2021 già stabilite nei giorni scorsi dalla giunta Tardani a favore delle attività più colpite dalla crisi economica indotta dall’emergenza sanitaria Covid-19, nonché le rate di pagamento e le relative scadenze.L’atto è stato illustrato dall’assessore al Bilancio e Tributi, Piergiorgio Pizzo che ha spiegato: «Il comune è intervenuto a beneficio delle imprese, circa mille attività e imprese del territorio che sono state interessate dalle chiusure obbligatorie o dalle restrizioni nell’esercizio delle rispettive attività e quelle che hanno subìto un cal...
Chiusura sportelli bancari e servizi essenziali: NO dei Sindaci dell’Area Interna Orvietano

Chiusura sportelli bancari e servizi essenziali: NO dei Sindaci dell’Area Interna Orvietano

Economia, Lavoro, Orvietano, Top2
Presieduta dal Sindaco di Montecchio, Federico Gori in qualità di Coordinatore dei Piccoli Comuni in seno ad ANCI Umbria, questa mattina presso la Sala Consiliare del Comune di Orvieto si è tenuta la conferenza stampa dei Sindaci dell’Orvietano sul problema della chiusura degli sportelli bancari territoriali. Presenti i Sindaci Roberta Tardani (Orvieto), Marco Conticelli (Porano), Fabio Roncella (Montegabbione) e Giovanni Ciardo (Alviano). Proprio nei giorni scorsi, il tema della chiusura degli sportelli bancari e di altri servizi essenziali era stato oggetto di un intervento dell’ANCI Umbria che, attraverso il Presidente, Michele Toniaccini e il coordinatore dei piccoli comuni, Gori ha rappresentato alle massime autorità di governo della Regione Umbria e del Consiglio Regionale, a...
TARI 2021: agevolazioni per categorie e attività più colpite da crisi post Covid-19

TARI 2021: agevolazioni per categorie e attività più colpite da crisi post Covid-19

Comune di Orvieto, Economia, Top2
La Giunta Comunale ha approvato la proposta delle tariffe relative alla Tari per l’anno 2021 che prevedono agevolazioni per le categorie e le attività maggiormente penalizzate dalla crisi economica post Covid-19 e dalle limitazioni dovute all’emergenza sanitaria.Con la delibera, che sarà sottoposta al consiglio comunale nella seduta di giovedì 29 luglio, sono state predisposte riduzioni dal 14 al 35% rispetto alle tariffe 2019 per circa mille attività e imprese del territorio comunale colpite dagli effetti del Covid. Le categorie economiche individuate dall’Amministrazione Comunale, come consentito dalla normativa vigente, sono quelle interessate dalle chiusure obbligatorie o dalle restrizioni nell’esercizio delle rispettive attività unitamente a quelle che, in conseguenza dell...
Cassa di Risparmio di Orvieto, avviata operazione di razionalizzazione delle filiali e rilancio dell’Istituto

Cassa di Risparmio di Orvieto, avviata operazione di razionalizzazione delle filiali e rilancio dell’Istituto

Economia, Lavoro, Orvietano
Saranno sei le filiali coinvolte, appartenenti all’area della Tuscia (Alviano, Montecchio, Montegabbione e Porano) e all’area Flaminia (Montefranco e Terni Cospea) per le quali l’ultimo giorno di operatività sarà il prossimo venerdì 8 ottobre. Tutti i rapporti delle filiali interessate da chiusure saranno migrati sulle filiali più vicine. La decisione rientra nell’ambito del nuovo piano industriale di Gruppo, che prevede tra le sue linee strategiche la razionalizzazione della rete fisica, senza alcun impatto sui livelli occupazionali del territorio. “Il processo di rilancio dell’Istituto passa anche attraverso un processo di razionalizzazione della presenza territoriale – ha commentato Emanuele Carbonelli, Direttore Generale di CRO – La Banca ha l’obiettivo di operare una significat...
Confcommercio Orvieto: “Rinviare la modifica del Regolamento sull’arredo urbano”, modificare la legge regionale sulle Sagre

Confcommercio Orvieto: “Rinviare la modifica del Regolamento sull’arredo urbano”, modificare la legge regionale sulle Sagre

Economia, Top2
“A giugno, se l’andamento della curva epidemiologica non ci sorprenderà, si intravede la prospettiva di una concreta ripartenza per le attività di somministrazione al chiuso, anche grazie ad un graduale superamento del coprifuoco.In questa ipotesi di normalizzazione - afferma Giuseppe Santi, presidente di Confcommercio Orvieto - si rafforzano ulteriormente le nostre perplessità circa la proposta di modifica al Regolamento in materia di arredo e decoro urbano nel Comune di Orvieto, concernente l’introduzione della possibilità di autorizzare la realizzazione di “dehors” chiusi.Gli effetti prodotti dalla pandemia sull’intero settore dei pubblici esercizi rendono, ancor più che nel passato, particolarmente delicato il tema di un intervento pubblico che incide, in modo selettivo e forse non de...