lunedì, Luglio 15contatti +39 3534242011

Orvietano incensurato arrestato per atti persecutori, per lui scatta il braccialetto elettronico

Tempo di lettura: 1 Minuto

Un arresto in flagranza di reato per atti persecutori dalla Polizia di Stato. Si tratta di un orvietano incensurato di 57 anni

L’arresto è scattato sabato pomeriggio, quando una pattuglia della Squadra Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Orvieto, su segnalazione della vittima, ha trovato l’uomo sotto l’abitazione della donna che suonava insistentemente il campanello, chiedendo di parlare con lei, non riuscendo ad accettare la fine della loro relazione.

La donna, un’orvietana di 47 anni, ha riferito che proprio quel giorno aveva sporto denuncia, a seguito di numerosi episodi accaduti a partire da maggio, quando aveva messo fine al loro rapporto, iniziato circa un anno prima.

Il 57enne, si era presentato ubriaco nel suo ufficio, dopo averla tempestata di minacce al telefono.

Dopo avere parlato con il Pubblico Ministero di turno, gli agenti della Polizia di Stato hanno proceduto all’arresto ed hanno portato l’uomo alla casa circondariale di Terni.

Nella udienza di convalida di martedì 2 luglio, il Giudice del Tribunale di Terni ha convalidato l’arresto ed ha ordinato la misura degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

L’imputato deve ritenersi innocente sino ad eventuale condanna irrevocabile.


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com