giovedì, Settembre 21contatti +39 3534242011

Tragedia sul Gran Sasso. Fabio Racanella, scialpinista orvietano precipita in un canalone e perde la vita

Tempo di lettura: 1 Minuto

Il dramma lungo il Canale Bissolati: a dare l’allarme alcuni sciatori che hanno assistito all’incidente. La vittima è Fabio Racanella, 51 anni, di Orvieto

Tragedia a Pietracamela, Gran Sasso, sul Corno Grande. Uno sciatore alpinista – Fabio Racanella, 51 anni di Orvieto – ha perso il controllo in un fuoripista cadendo in un canalone per circa 150 metri ed è deceduto. Il corpo è stato recuperato e portato nell’obitorio dell’ospedale di Teramo. Sul posto i carabinieri di Pietracamela e il Soccorso Alpino de L’Aquila.

Il grave incidente è successo poco prima di mezzogiorno sulla Direttissima del Gran Sasso. Racanella, sposato e padre di una ragazza, era considerato sciatore esperto e profondo conoscitore della montagna. Residente a Todi ma fin dalla fondazione avvenuta nel 2010 era associato alla sezione di Orvieto del Cai Club Alpino Italiano, Racanella era istruttore alla scuola “Giulio Vagniluca” di Perugia, la Scuola Intersezionale Umbra di Alpinismo, Arrampicata Libera, Scialpinismo e Sci escursionismo che prepara appunto chi decide di dedicarsi a queste specialità sportive,

Inutili sono stati i soccorsi in elicottero coordinato dal 118 aquilano, che si è poi diretto all’ospedale del capoluogo regionale. L’uomo, caduto dal lato teramano della vetta abruzzese, è stato riconosciuto dopo un paio di ore.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo stava scendendo con gli sci di alpinismo lungo il Canale Bissolati, a quota 2.700 metri, quando per cause ancora da accertare ha perso il controllo degli sci ed è scivolato nel lungo e profondo canale. A dare l’allarme alcuni sciatori che hanno assistito alla tragedia. Subito sono giunti sul luogo dell’incidente i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese, con il medico di turno, che hanno raggiunto l’uomo, a quota 2.400 metri. Purtroppo il medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso dello sciatore alpinista.

Distrutta dal dolore la sezione CAI di Orvieto che si unisce al presidente Alessandro Barone in un unico abbraccio alla famiglia Racanella.

(fonti di riferimento Il Messaggero edizione Abruzzo – edizione Umbria)

(Visited 3.256 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com