lunedì, Luglio 15contatti +39 3534242011

Opinioni

Girella: “Serve attenzione anche per la provincia di Terni dove mancano poliziotti e i militari non ci sono”

Girella: “Serve attenzione anche per la provincia di Terni dove mancano poliziotti e i militari non ci sono”

Attualità, Opinioni, Persone, Top3
Filippo Girella (Federazione Sindacale di Polizia): bene annuncio di Prisco su aumento militari per “Strade sicure” a Perugia, ma serve attenzione anche per la provincia di Terni dove mancano poliziotti e i militari non ci sono. Bene l’assegnazione di altri militari per l’operazione strade sicure in provincia di Perugia ma aspettiamo un’analoga attenzione anche per la provincia di Terni”.  È quanto dichiara Filippo Girella, segretario regionale della Federazione Sindacale di Polizia, una delle organizzazioni maggiormente rappresentative tra gli agenti sia a livello nazionale che locale, dopo l’annuncio del sottosegretario al ministero dell’Interno Emanuele Prisco riguardo il raddoppio in Umbria del numero dei militari impegnati nell’operazione Strade sicure. “La decisione di inviar...
Complanare, l’associazione “Il fagiolo secondo” risponde a Olimpieri

Complanare, l’associazione “Il fagiolo secondo” risponde a Olimpieri

Opinioni, Top1
Riceviamo e pubblichiamo da Associazione “Il Fagiolo Secondo del Piano di Orvieto” La scrivente Associazione, insieme ad altri Soggetti, ha depositato una osservazionecongiunta non contro la complanare e la sua finalità, bensì nei confronti del tracciato,meglio, di una parte di tracciato del nuovo stralcio previsto.Le motivazioni, unico denominatore che accomuna i firmatari della osservazione,sono riconducibili a problematiche di impatto, di corridoi residuali, di sottrazione di suolo intaluni casi anche con effetti pesanti, di aspetti tecnici e di sicurezza. Ultimi ma non banalidubbi, sui quali non tanto e non solo gli istanti, ma riteniamo l’intera cittadinanza debbaessere ragguagliata, la parziale e non totale deroga concessa da Soc. Autostrade, riguardol’adiacenza della complanare ...
PrometeOrvieto su Casa di Comunità e Ospedale di Comunità

PrometeOrvieto su Casa di Comunità e Ospedale di Comunità

Opinioni, Politica, Top1
PrometeOrvieto su Casa di Comunità e Ospedale di Comunità. “Il TAR riammette una ditta esclusa e l’affidamento dei lavori rallenta. Troppo silenzio per stare tranquilli” Tutto per aria. Si comincia da capo? Siamo a metà gennaio 2024 e a giugno 2026 dovranno essere consegnati la Casa di Comunità e l’Ospedale di Comunità, ubicati nei locali dell’ex ospedale, a piazza Duomo, fondi PNRR e in parte regionali, circa 8 milioni. Per la Casa di Comunità dovrà passare la prima assistenza H24 per la cura e la prevenzione, le visite specialistiche, la telemedicina, i medici di medicina generale per alcune ore settimanali. Una tragica decisione di Regione e Comune di Orvieto ha individuato nell’ex ospedale il “luogo” di Casa e Ospedale di Comunità, con i disagi che sono facilmente immaginabili n...
I cittadini chiamati “i soliti soloni” e altre meraviglie della “città ideale”

I cittadini chiamati “i soliti soloni” e altre meraviglie della “città ideale”

Attualità, Opinioni, Top1
Riceviamo e pubblichiamo da Abitare Orvieto La distanza emotiva che da tempo viene avvertita dagli abitanti di Orvieto è quel disagioprovocato dalla distanza tra la vita vissuta come cittadino e il racconto stellare chequotidianamente viene fatto di questa città. Questo è uno dei motivi per cui un gruppo dicittadini, Abitare Orvieto, da alcuni mesi, si sta incontrando e confrontando. Il tema cheaccomuna questo gruppo è quello dell’abitare, inteso nella sua accezione più ampia e,uno degli obiettivi, è tentare di rimettere al centro della politica locale, il suo abitante,protagonista attivo e non solo destinatario delle decisioni del governo territoriale. Un modo semplice per essere aggiornati di quanto viene discusso e deciso rispetto allanostra città è quella di collegarsi a...
L’inquietante impunità di chi continua a gettare massi dalla rupe senza che nessuno li fermi. Esistono delle responsabilità.

L’inquietante impunità di chi continua a gettare massi dalla rupe senza che nessuno li fermi. Esistono delle responsabilità.

Opinioni, Top1
di Claudio Lattanzi Tre episodi di teppismo gravissimi ed intolleranti compiuti a meno di un mese di distanza dalla denuncia di due ragazzi, fortemente sospettati di esserne gli autori ed impegnati in una delirante sfida alle forze dell'ordine, suscitano interrogativi su una situazione della sicurezza ad Orvieto che in molti scoprono ora essere fuori controllo. Il senso di rabbia, impotenza, sconcerto e preoccupazione per questi eventi fa sorgere soprattutto l'interrogativo su come sia possibile una cosa del genere in un città che si culla ancora nel mito illusorio e rassicurante dell'isola felice mentre ha colpevolmente trascurato da sempre il tema della sicurezza e già questa è una prima risposta. I tre lanci di pietre della rupe, con i giornali che hanno riportato la notizia solo di...
Nasce “Abitare Orvieto”, comitato di cittadini per un confronto sulla città

Nasce “Abitare Orvieto”, comitato di cittadini per un confronto sulla città

Associazioni, Opinioni, Top1
Riceviamo e pubblichiamo a firma E.C. di "Abitare Orvieto “Abitare Orvieto”: l’impegno civico e la necessità di una riflessione corale sullo stato dell’abitareDurante la calda estate passata e in questo caldo principio di autunno, un gruppo di cittadini ecittadine di età, professione, provenienza diverse ha iniziato ad incontrarsi in uno spazioaccessibile a tutti e tutte, per confrontarsi e interrogarsi sul tema dell’abitare ad Orvieto, intesonella sua accezione più ampia.Il desiderio che ha mosso queste persone è stato quello di uscire dalla propria silenziosadimensione individuale per condividere un sentire comune rispetto al vivere, nel 2023, in questacittà. Orvieto si caratterizza per avere un altissimo tasso di invecchiamento e un progressivo e continuospopolamento che ...
PrometeOrvieto: “La Sanità umbra sempre più lontana dagli orvietani”

PrometeOrvieto: “La Sanità umbra sempre più lontana dagli orvietani”

Associazioni, Opinioni, Salute, Sociale, Top2
Riceviamo e pubblichiamo da PrometeOrvieto "Sanità Umbra sempre più lontana dagli orvietani: via il Distretto, liste di attesa sempre più lunghe, prestazioni sempre più in presidi lontani. Insomma, un disastro". "Prendiamo spunto da quanto sta accadendo nel Consiglio Comunale di Orvieto dove, stancamente e distrattamente, è stata posta più volte all’ordine del giorno, senza però mai affrontarla, la discussione sulla chiusura del Distretto Sanitario dell’Orvietano previsto dal nuovo piano regionale in fase di approvazione. Riteniamo che su questo argomento, di importanza basilare, debba essere fatta chiarezza. L’organizzazione sanitaria può essere divisa in due parti: - operativa, di cui abbiamo a lungo parlato con comunicazioni che ne evidenziavano le fortissime critici...
Spagnoli (Coisp): “L’attuale legislazione non consenta di adottare provvedimenti restrittivi duraturi”

Spagnoli (Coisp): “L’attuale legislazione non consenta di adottare provvedimenti restrittivi duraturi”

Attualità, Opinioni, Sociale, Top3
"Quanto accaduto al Commissariato di Orvieto due giorni fa non può e non deve essere sottovalutato né lasciare indifferenti", così Stefano Spagnoli, Segretario Nazionale Coisp (il sindacato maggiormente rappresentativo della Polizia di Stato). "Il ghanese denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, aveva già collezionato un'altra denuncia dei Carabinieri, per il medesimo reato, appena 10 giorni prima. E nondimeno si trova ad Orvieto per scontare una pena alternativa al divieto di dimora a Lecce, quindi già responsabile di altri comportamentiilleciti. Questo comportamento sprezzante di ogni rispetto per le leggi e per le autorità, posto in atto finanche all'interno di un ufficio di Polizia - continua Spagnoli - denota sicuramente la spiccata pericolosità del soggetto che, nonost...
Nello Riscaldati. A 10 anni dalla scomparsa il ricordo della figlia Arabella

Nello Riscaldati. A 10 anni dalla scomparsa il ricordo della figlia Arabella

Cultura, Opinioni, Persone, Top1
Dieci anni fa ci lasciava Nello Riscaldati, una delle menti più brillanti della storia orvietana. A dieci anni dal quel giorno pubblichiamo un piccolo ma intenso ricordo della figlia Arabella. Questo piccolo componimento lo dedico a mio padre, Nello. Caro babbo,te ne sei andato esattamente dieci anni fa.Troppo presto. Avrei ancora tante cose da dirti, da chiederti soprattutto, perché tu avevi sempre una risposta, quella giusta.Mi capita, a volte, come capita a tutti, di avere dei dubbi, delle domande a cui nessuno, neanche la “rete” infernale che ci imprigiona tutti, potrebbe rispondere.E allora mi viene spontaneo pensare: “ Se fosse qui, lo chiederei a lui…”.E invece non ci sei…Chiederei a te, che hai passato più della metà della tua vita a studiare. All’inizio per necessit...
Paziente di Alviano ringrazia la struttura complessa di Medicina d’Urgenza di Orvieto

Paziente di Alviano ringrazia la struttura complessa di Medicina d’Urgenza di Orvieto

Opinioni, Salute, Top1
Un paziente di Alviano, «spinto da un sincero e profondo sentimento di stima nei confronti dei professionisti della struttura complessa di Medicina Generale e d’Urgenza dell’ospedale di Orvieto diretta dal dott. Massimo Bracaccia» ha inviato una lettera alla direzione strategica aziendale e alla direzione medica ospedaliera per rivolgere un plauso e un ringraziamento ai sanitari del "Santa Maria della Stella". «Dopo una grave caduta da circa tre metri nel giardino della mia abitazione - scrive il paziente -  mi sono recato al pronto soccorso che, dopo una diagnosi puntuale e tempestiva, mi ha trasferito all’Unità di Medicina di Urgenza con una insufficienza respiratoria acuta, fratture costali multiple (dalla III alla X costa DX), pneumotorace e versamento pleurico dx. F...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com