lunedì, Giugno 17contatti +39 3534242011

Orvietana, un punto d’oro a Seravezza

Tempo di lettura: 2 Minutei

In gol Di Natale, poi il Seravezza ribalta tutto, gol sprecati e due rigori portano al 3-3 finale.

Fiorucci ha sempre l’infermeria piena: assenti Borgo, Alagia e Rinaldi, oltre l’infortunato di lungo corso Biancalana, torna disponibile Omohonria che parte titolare preferito a Rosini. Vista l’assenza di Borgo, prima volta insieme per la coppia di centrali, entrambi mancini, Bassini – Siciliano. Tra i padroni di casa è invece assente il portiere Lagomarsini, grande protagonista dell’andata quando a Orvieto blindò di fatto la vittoria dei toscani.

La partita è subito vivace, un paio di tentativi velleitari da una parte e dell’altra poi subito Orvietana in vantaggio al 9’: Omohonria dà il via all’azione, palla a Di Natale che vede lo spazio e fa partire un fendente dalla distanza che supera Mariani: primo gol in maglia biancorossa per Filippo Di Natale. La risposta del Seravezza è nel tentativo senza mira di Camarlinghi. Masini poi si vedrà il gol negato da un intervento quasi sulla linea della difesa umbra. Ma è ancora Di Natale a sfiorare il gol per l’Orvietana: il suo tiro tocca la parte alta della traversa.

Quando il primo tempo sta per finire ecco i due minuti di black out dell’Orvietana pagati a carissimo prezzo: Camarlinghi pesca bene Putzolu che in due tempi trova la conclusione che vale il pareggio. Neanche un minuto e mezzo e il capocannoniere del campionato marca il tabellino d’astuzia sotto porta: risultato ribaltato. Ma nel recupero un pallone mal gestito dalla difesa di casa mette in difficoltà Granaiola costretto a fermare in maniera irregolare Mignani: è rigore e Tomassini fa 2-2.

La ripresa inizia con Di Natale costretto a chiedere il cambio, al suo posto Rosini. L’Orvietana spreca con Mignani, ormai a un passo dalla porta, e poco dopo lo imita Omohonria. Gol mangiati e gol subito…  Camarlinghi trova fin troppo spazio e serve Putzolu che trova la doppietta personale e riporta avanti i suoi.

Anche la difesa di casa però non gode di un pomeriggio perfetto, ma i giocatori di Fiorucci continuano a non avere la mira giusta. Il Seravezza chiude in modalità difensiva e un po’ in affanno tanto che quasi al novantesimo arriva un altro rigore per l’Orvietana, stavolta più contestato del primo: Tomassini fa il bis e porta di nuovo l’incontro in parità. Ma si giocheranno poi ben 9 minuti di recupero, durante i quali Maccabruni avrebbe anche l’occasione di segnare, ma ormai le forze non lo consentono.

L’Orvietana si porta così al sestultimo posto in parità con il Grosseto (contro il quale è in vantaggio negli scontri diretti). Guadagna un punto sulla zona retrocessione diretta (ora 4 lunghezze sotto) ed è a -1 dalla salvezza diretta.

Prossimo turno GIOVEDI’ 6 in casa alle ore 15 contro il Ghiviborgo.

SERAVEZZA P. – ORVIETANA 3-3

SERAVEZZA P.: Mariani; Cavalli (37’ st Vignozzi), Putzolu (27’st Vietina), Granaiola (18’st Monacizzo), Ivani, Benedetti, Camarlinghi (32’st Maccabruni)), Mannucci, Masini (32’st Gabrielli), Bedini, Sorbo. A disp.: Gasto,  Bresciani, Manfredi, Podestà. All: Amoroso.

ORVIETANA: Marricchi; Frabotta, Caravaggi (45’st Purgatori), Siciliano, Ricci, Bassini, Omohonria (32’st Siragusa), Proietto, Mignani (21’st Chiaverini), Tomassini, Di Natale (7’st Rosini). A disp.: Rossi, Carletti, Papale, Megaro, Vicaroni. All.: Fiorucci.

ARBITRO: Moncalvo di Collegno (Turra di Milano – Mapelli di Treviglio).

MARCATORI: 9’pt Di Natale (O), 38’pt e 16’st Putzolu (S), 40’pt Benedetti (S), 47’pt rig. e 44’st rig. Tomassini (O).

NOTE: ammoniti: Ivani, Mannucci e Bedini (S); Bassini (O). Recupero: 3’ + 9’.


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com