martedì, Agosto 16contatti +39 3534242011

Nuova Biblioteca Comunale “Luigi Fumi” di Orvieto si mette in gioco con la nuova “Sezione Gaming”

Tempo di lettura: 2 Minutei

Dal 20 al 22 aprile approfondimenti sugli aspetti didattico-educativi del gioco e Venerdì 22 l’inaugurazione

La Nuova Biblioteca Comunale “Luigi Fumi” di Orvieto si mette in gioco. Sarà inaugurata ufficialmente e aperta al pubblico venerdì 22 aprile la “Sezione Gaming” della biblioteca che metterà a disposizione apposite postazioni dove giochi da tavolo e di società saranno liberamente fruibili dagli utenti durante gli orari di apertura della struttura e nel corso di eventi dedicati.

L’inaugurazione sarà preceduta da tre giorni di approfondimento sulle finalità didattiche ed educative del gioco. Dal 20 al 22 aprile il prof. Andrea Ligabue, ludologo e docente a contratto presso il corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, terrà dei laboratori pratici sul gioco da tavolo che coinvolgeranno oltre 120 studenti orvietani. Hanno aderito al progetto le classi del Liceo classico, Liceo scientifico, Liceo linguistico e la scuola secondaria di I° grado di Ciconia dell’Istituto comprensivo di Orvieto – Montecchio.Giovedì 21 a partire dalle 15 si terrà, sempre in biblioteca, il primo modulo formativo sul gioco da tavolo rivolto ai docenti e agli educatori operanti sul territorio orvietano con approfondimenti su cosa si intende per gioco, quali sono i motivi didattici ed educativi e quali le metodologie applicare.Venerdì 22, dalle 18 alle 21, infine, sarà possibile “giocare” in biblioteca. Per l’intero pomeriggio tutte le postazioni di lettura, di studio e di relax saranno dedicate al gioco di gruppo e gli utenti potranno utilizzare uno dei giochi da tavolo presenti nella sezione oppure portarne uno proprio.“Con l’apertura della sezione Gaming – spiegano dalla Nuova Biblioteca ‘Luigi Fumi’ – si accresce e si innova l’offerta informativa, documentaria e culturale. Diverse sono le biblioteche in Italia che hanno sviluppato una sezione “gaming” all’interno delle proprie collezioni – proseguono – sia per ampliare la propria offerta di servizi a un pubblico sempre più vasto, sia per le potenzialità socioeducative. Tuttavia la Biblioteca comunale di Orvieto è una delle prime dell’Umbria ad avere una sezione interamente dedicata al gioco.A sostegno del ‘gioco in biblioteca’ c’è fra l’altro anche un recente disegno di legge dal titolo ‘Disposizioni per la prevenzione della dispersione scolastica mediante l’introduzione sperimentale delle competenze non cognitive nel metodo didattico’, approvato dalla Camera dei Deputati nel gennaio 2022. Quello che si inaugura venerdì 22 aprile – concludono – è il primo nucleo della Sezione Gaming che si andrà ad arricchire nel tempo allargandosi anche ai videogame e grazie ai suggerimenti che arriveranno dagli utenti”.“Prosegue il percorso di valorizzazione e sviluppo della biblioteca – commenta il Sindaco e Assessore alla Cultura, Roberta Tardani – sulla quale questa Amministrazione è tornata a investire in termini di risorse umane per metterla nelle condizioni di essere al passo con i tempi e sempre attenta ai bisogni culturali e formativi dei cittadini. Le iniziative messe in campo e i progetti in cantiere hanno il comune obiettivo di rendere la biblioteca uno spazio vivo, vitale e aperto. La cultura non è e non deve essere noiosa e il gaming piuttosto che le nuove tecnologie sono strumenti utili e necessari per renderla coinvolgente e attraente soprattutto per i giovani”. Per info sull’iniziativa biblioteca@comune.orvieto.tr.itWhatsApp 331.2309032=

(Visited 19 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.