mercoledì, Settembre 29contatti +39 3534242011

Orvieto Tango Festival, funziona anche in forma ridotta

Tempo di lettura: 2 Minutei

Ancora un successo per Orvieto Tango Festival. La tre giorni dedicata al ballo argentino che si è svolta a Orvieto, da venerdì 23 a domenica 25 luglio, ha confermato ancora una volta che la città del Duomo ama il tango. Un successo, quello di Orvieto Tango Festival che, nonostante l’edizione 2021 sia stata proposta in forma ridotta, consacra la manifestazione come uno degli appuntamenti fissi di richiamo per tangheri in arrivo da diverse parti del mondo. L’evento, targato “Officine creative orvietane”, sotto la direzione artistica di Paolo Selmi, ha visto anche momenti di approfondimento con i maestri nel ruolo di docenti.

La manifestazione che ha contato circa 400 presenze nelle tre giornate, con ottimi riscontri per le strutture ricettive cittadine, era un evento di Danza Sportiva, con protocolli CONI e a cui era possibile partecipare solo per i tesserati delle federazione e infatti il 70% dei tangheri era in possesso di Green Pass, mentre il 30% di referto di tampone negativo; un solo iscritto, risultato positivo all’esame del tampone nel proprio luogo di residenza, è stato escluso dalla manifestazione e non ha raggiunto Orvieto.

«Orvieto è sempre più città del tango – spiega Selmi – e il successo che ad ogni edizione accompagna Orvieto Tango Festival lo dimostra ampiamente. Il rispetto delle norme anti-contagio, indicazioni che accompagnano tutti gli eventi di danza sportiva, non ha per nulla scalfito il grande appeal della manifestazione con partecipazione sempre appassionata alle varie milonghe proposte.» Ottima anche la collaborazione con Orvieto Booking: «Il sistema di ticketing on line ha perfettamente funzionato – spiega Selmi – garantendo uno snellimento nelle procedure di check-in alla segreteria oltre al rispetto delle procedure di tracciabilità previste dalle normative vigenti.»

Soddisfazione anche per Orvieto Tourism Service, partner dell’evento: «Siamo molto soddisfatti – dichiara la presidente Daniela Tiberi – in questa nostra prima uscita abbiamo dimostrato che si può lavorare in team con soddisfazione, un grazie quindi a tutto lo staff di Orvieto Tango Festival, ai ristoratori, agli albergatori, al comune, alla città tutta. Seppur in forma ridotta e organizzato in tempi davvero stretti – continua Tiberi – il festival ha dato un reale riscontro di partecipazione e abbiamo ricevuto molti apprezzamenti all’indirizzo della organizzazione, in particolar modo sulla cura, sulla attenzione a tutte le norme anti-contagio previste, una sicurezza impeccabile che va dalla logistica alla stipula di assicurazioni per i partecipanti. Siamo dunque contenti, le sinergie messe in campo hanno funzionato dando l’immagine di una città capace, organizzata, al passo con i tempi e le norme.»

Chiuso l’evento summer, ora concentrazione massima su quello winter: “Adesso ci prendiamo qualche giorno di pausa – spiega Selmi – e poi si parte per l’organizzazione dell’edizione invernale”

(Visited 37 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *