lunedì, Luglio 15contatti +39 3534242011

Orvieto2024. Agabiti su Tardani: “Orvieto fiore all’occhiello, a ottobre fiction in città”

Tempo di lettura: 3 Minutei

TURISMO, AGABITI: “ORVIETO FIORE ALL’OCCHIELLO, A OTTOBRE UNA FICTION IN CITTÀ”. FITTUCCIA (FEDERALBERGHI): “PROSEGUIRE IL LAVORO AVVIATO”

Le politiche turistiche e culturali ma anche i progetti di sviluppo per la città di Orvieto sostenuti dalla Regione Umbria. Questi i temi discussi nell’incontro alla Sala Expo del Palazzo del Capitano del Popolo con l’assessore regionale al Bilancio, Turismo e Cultura, Paola Agabiti, organizzato da Fratelli d’Italia, alla presenza del sindaco di Orvieto e candidata alla conferma, Roberta Tardani

Dopo l’introduzione del coordinatore provinciale di FdI, Alberto Rini, è intervenuto anche il presidente regionale di Federalberghi-Confcommercio, Simone Fittuccia

Orvieto è tra le città simbolo dell’Umbria – ha detto Fittuccia – e fra le tre mete imprescindibili per chi viene a visitare la nostra regione. In tre anni, perché per due siamo stati praticamente fermi, la città ha ottenuto risultati importanti. A volte sento polemiche futili sui dati, ma nel post Covid Orvieto ha avuto una crescita importantissima frutto del lavoro dell’amministrazione comunale con la quale la nostra associazione si è confrontata in maniera costruttiva per trovare le soluzioni migliori. Il lavoro iniziato ha bisogno di una visione futura, non ci si può fermare e ricominciare da zero rischiando di perdere quello che si è seminato. Per questo il percorso avviato va sostenuto e portato avanti. In passato – ha aggiunto – turismo e cultura erano settori marginali in Umbria ma oggi, grazie all’impegno della Giunta regionale e dell’assessore Agabiti, sono stati fatti investimenti importanti non solo su una comunicazione vincente che ha attirato flussi nazionali e internazionali ma anche sui contributi alle imprese per aumentare la qualità dell’accoglienza”.

In passato l’Umbria ha vissuto nel buio più totale – ha affermato l’assessore Agabiti – per la mancanza di capacità di visione e amministrazione da parte della sinistra che non ha saputo utilizzare le risorse europee a disposizione. Noi quei fondi li abbiamo destinati agli investimenti e in questi anni abbiamo erogato 24 milioni alle imprese turistiche. I risultati che abbiamo ottenuto in questi anni – ha proseguito – sono merito anche dei sindaci capaci, come Roberta Tardani, che hanno saputo cogliere gli strumenti messi in campo dalla Regione, come il bando UmbriAperta, per supportare le politiche turistiche. Orvieto rappresenta un fiore all’occhiello per l’Umbria per la storia, la cultura, l’enogastronomia, e l’artigianato che abbiamo sostenuto con il finanziamento per oltre 600mila euro per il Museo della Ceramica. Abbiamo lavorato insieme al sindaco Tardani per rilanciare Orvieto come destinazione turistica, valorizzando l’attrattività di ogni territorio anche attraverso una promozione integrata dell’Umbria in Italia e all’Estero per la quale sono stati programmati oltre 2,5 milioni di euro. A ottobre, inoltre, si girerà a Orvieto una fiction molto importante. Roberta – ha concluso l’assessore – è un sindaco vero, una donna determinata capace e lungimirante, una donna del fare. Il lavoro avviato non si può interrompere e tornare indietro”. 

Ringrazio la Giunta regionale e l’assessore Agabiti – ha detto il sindaco Tardani – per la vicinanza e l’attenzione che hanno avuto in questi anni nei confronti di Orvieto e del suo territorio non solo sul fronte delle politiche turistiche e culturali ma anche per dare forma a importanti progetti di sviluppo della città, come la complanare, e per potenziare i servizi, come la nuova scuola di Sferracavallo. L’apporto della Regione è stato fondamentale per finanziare la realizzazione del piano di marketing territoriale con cui sono state progettate e programmate le azioni che stiamo mettendo in campo, dalla digitalizzazione e innovazione dei prodotti turistici alla promozione, dal calendario unico degli eventi al progetto Orvieto Experience per promuovere il turismo esperienziale e aumentare la permanenza media sul territorio. In questi anni abbiamo puntato inoltre sulla promozione e l’indotto che generano le produzioni cinematografiche che vengono a girare nella nostra città e che abbiamo concentrato nei periodi di bassa stagione anche per destagionalizzare le presenze. E in attesa della fiction ad ottobre, a fine agosto e per cinque settimane ospiteremo, con il contributo di Umbria Film Commission, le riprese di un nuovo film con un importante cast che coinvolgerà maestranze e manodopera sul territorio”. 


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com