sabato, Febbraio 24contatti +39 3534242011

Un playground, nuove panchine e recinzione per riqualificare i giardini pubblici di Sferracavallo

Tempo di lettura: 2 Minutei
Finanziato dalla Regione Umbria con circa 30mila euro l’intervento che interesserà l’area verde degli impianti sportivi di via Tevere. L’assessore Luciani: “Prosegue il piano di decoro e messa in sicurezza dei parchi della città per renderli centri di aggregazione e socializzazione” 

Il Comune di Orvieto è tra i 76 Comuni che hanno ottenuto il finanziamento da parte della Regione Umbria per la realizzazione di interventi di decoro urbano e la riqualificazione del verde pubblico e spazi pubblici all’aperto dedicati al gioco dei bambini. Il progetto presentato dall’amministrazione comunale, redatto dal Centro Servizi Manutentivi, riguarda i Giardini pubblici di Sferracavallo intitolati ai Martiri delle Foibe che si trovano all’interno dell’area degli impianti sportivi di via Tevere.

L’intervento, finanziato con 29.979 euro, prevede la realizzazione di un playground in gomma colata di 9,5 per 6 metri con giochi in 2D (twister, labirinto, campana), l’installazione di nuove panchine e la riqualificazione dell’intera recinzione in legno.

Il finanziamento – spiega l’assessore ai Servizi manutentivi, Gianluca Luciani – consentirà di riqualificare uno spazio verde molto frequentato e importante per la popolosa frazione di Sferracavallo e andrà a integrare e completare il processo di valorizzazione dell’intera area che si avrà con la costruzione della nuova e moderna Scuola dell’Infanzia per cui sono stati recentemente affidati i lavori. Continua quindi il piano avviato da questa amministrazione comunale per il decoro e la messa in sicurezza delle 34 aree gioco di parchi e giardini di proprietà del Comune di Orvieto che in una prima fase ha riguardato la manutenzione straordinaria delle attrezzature ludiche e la rimozione di quelle ormai vecchie e pericolose e successivamente è proseguito con l’installazione di nuovi giochi. L’ultimo intervento nelle scorse settimane a Morrano, prima ancora a Colonnetta di Prodo, a Orvieto scalo che è diventato il primo parco inclusivo della città seguito dal giardino di via degli Eucalipti a Ciconia dove al posto di un gioco ormai fatiscente sono state montate un’altalena e una giostra che permettono ai bambini con disabilità di giocare insieme agli altri. A Ciconia è stata inoltre realizzata anche l’area fitness nel parco di via degli Aceri divenuto sempre più punto di riferimento per i giovani del quartiere. L’obiettivo degli interventi – aggiunge – oltre a rendere più sicure le aree gioco e infatti anche quello di concentrare gli interventi per far si che i giardini diventino realmente centri di aggregazione e socializzazione per le comunità delle nostre frazioni. Ora in cantiere c’è la riqualificazione complessiva della Confaloniera, nel centro storico, per cui è stato approvato un progetto importante anche dal punto di vista economico e che contiamo di avviare nel 2024″. 

Con questa misura – ha commentato l’assessore regionale alla Riqualificazione urbana e centri storici, Paola Agabiti – si intende ridare centralità e funzionalità a tutta una serie di aree pubbliche, riqualificandole al fine di consentire alle famiglie e, soprattutto, ai loro figli, di poter godere di luoghi di svago e socializzazione in ambienti all’aria aperta, così favorendo l’aggregazione e il rilancio di luoghi in cui la comunità ritrovi pienamente i propri legami e un autentico spirito unitario e di appartenenza. Ancora una volta – conclude l’assessore Agabiti – la Regione si dimostra particolarmente sensibile nel valorizzare i propri centri storici e urbani sostenendo una piena riappropriazione degli spazi pubblici da parte dei suoi abitanti e delle famiglie”.

(Visited 33 times, 1 visits today)

SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com