domenica, Giugno 23contatti +39 3534242011

Parcheggi in Piazza d’Armi, dal 1° giugno cambiano le tariffe

Tempo di lettura: 2 Minutei

I bus turistici pagheranno 45 euro per la sosta, biglietto giornaliero a 1 euro solo per i residenti del Comune di Orvieto e i lavoratori delle attività del centro storico

In Piazza d’Armi cambiano le tariffe per l’accesso dei bus turistici e parcheggi a 1 euro solo per residenti nel Comune di Orvieto e lavoratori delle attività del centro storico. Entreranno in vigore a partire dal 1 giugno 2023 i provvedimenti approvati dalla giunta municipale con la revisione delle tariffe dei parcheggi nel Comune di Orvieto.


Nello specifico le modifiche riguardano in particolare il parcheggio di Piazza d’Armi all’ex caserma Piave dove insistono 13 stalli riservati ai bus turistici di cui 10 per la sosta giornaliera e 3 per la discesa e la risalita dei passeggeri. La tariffa giornaliera viene fissata a 45 euro e uniformata a quella attualmente in vigore a Piazza della Pace a Orvieto scalo.

La sosta sarà riservata agli autobus provvisti di voucher di prenotazione presso ristoranti o strutture ricettive preventivamente accreditate o accompagnati da guide turistiche abilitate.

Gli autobus senza voucher, una volta effettuata la discesa dei passeggeri, potranno effettuare la sosta intermedia presso Piazza della Pace senza ulteriori costi aggiuntivi. La tariffa di 45 euro sarà valida anche per i bus senza voucher che effettueranno il carico/scarico dei passeggeri presso la corsia laterale del parcheggio di Campo della Fiera.

Sia per la sosta che per la discesa/risalita dei passeggeri la prenotazione e il pagamento dovranno essere effettuati tramite la piattaforma MyCicero/MooneyGo. Per tutte le prenotazioni già effettuate e regolarmente registrate saranno valide le tariffe attualmente in vigore.

Per quanto riguarda invece il parcheggio delle autovetture in Piazza d’Armi la tariffa di sosta giornaliera a 1 euro sarà riservata esclusivamente ai residenti nel Comune di Orvieto e a coloro che svolgono l’attività lavorativa nel centro storico. In entrambe i casi sarà obbligatorio inserire la targa del veicolo nei parchimetri che saranno adeguati per tale sistema.

Per ottenere l’agevolazione tariffaria i lavoratori delle attività del centro storico dovranno inviare un’autocertificazione nella quale si attesti la titolarità del veicolo utilizzato, il numero di targa, il tipo di attività svolta, il nominativo del datore di lavoro e il periodo di lavoro. La polizia locale effettuerà controlli a campione per verificarne la regolarità.

Per tutti gli altri la tariffa di sosta oraria viene adeguata a quelle dei parcheggi delle altre zone della città: 1 euro per la prima ora e 1,60 euro dalla seconda ora.

In Piazza d’Armi sono 110 gli stalli a pagamento, 86 gli stalli riservati ai residenti del centro storico e 7 con la sosta regolamentata da disco orario a 2 ore. 

Si tratta di provvedimenti che da una parte confermano il regime estremamente vantaggioso del parcheggio di Piazza d’Armi per i residenti e i lavoratori delle attività del centro storico e dall’altra vanno a uniformare le tariffe dei bus turistici a quelle già praticate nelle altre aree di attestamento della città”, spiega l’assessore alla Mobilità, Gianluca Luciani che insieme al sindaco Roberta Tardani e la comandante della Polizia locale, tenente colonnello Alessandra Pirro, ha illustrato le modifiche che saranno introdotte alle associazioni di categoria del commercio e del turismo e ai rappresentanti delle guide turistiche.  


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com