domenica, Luglio 3contatti +39 3534242011

Presentazione “stendardo” Arti e Mestieri realizzato dal Laboratorio di Patchwork dell’UNITRE di Orvieto 

Tempo di lettura: 2 Minutei

Martedì 5 Aprile alle ore 10:30, presso Palazzo Negroni sede del Centro Studi Città di Orvieto, verrà presentato lo “stendardo” Arti e Mestieri realizzato in patchwork dalle allieve del Laboratorio di Patchwork dell’UNITRE di Orvieto, ideato dalla Signora Patrizia Menghi, tra le massime specialiste italiane dell’arte tessile che fa del riciclo e riutilizzo di tessuti e “pezze” presenti nelle case di ognuno il proprio modus operandi. Una pratica il Patchwork che, oltre la bellezza, ha in sé significativi valori culturali e sociali, ha confortato generazioni di donne e lavoratrici distanti e lontane dalle terre di origine, rinsaldandone la memoria di appartenenza e facilitando un’intensa socialità di scopo.

La realizzazione del manufatto che ha richiesto due stagioni di lavoro, fra studio e ricerca, bozzetti, scelta dei materiali, esecuzione ed assemblaggio, è una singolare riproduzione della celeberrima tavola delle corporazioni di Orvieto, datata 1602 e custodita presso l’archivio dell’Opera del Duomo di Orvieto: un antico “manifesto” (inchiostro e tempera su carta) che riunisce i simboli dei mestieri cittadini in una scacchiera di trenta caselle, sopra la quale si evidenziano gli emblemi della Fabrica e del Comune di Orvieto.La presentazione dello “stendardo” Arti e Mestieri che sarà esposto in uno spazio particolarmente frequentato di Palazzo Negroni reso disponibile dalla avverrà alla presenza del Sindaco di Orvieto, Roberta Tardani, grazie alla disponibilità della Fondazione Centro Studi Città di Orvieto e del suo Presidente, Liliana Grasso.Nell’Aula del Dialogo del CSCO seguirà poi un incontro pubblico coordinato dalla Prof.ssa Annarita Bellini sugli aspetti tecnici e realizzativi dello “stendardo”.“Un evento lieto che si aggiunge ai tanti condivisi in questi anni con la Famiglia Unitre. L’accoglimento dello stendardo Arti e Mestieri è infatti l’ultimo, in ordine di tempo, dei segni di disponibilità della Fondazione Centro Studi Città di Orvieto nei confronti dell’Associazione e si aggiunge all’ospitalità del Corso di Storia Moderna, curato dal Prof. Franco Raimondo Barbabella, e alla collaborazione attiva con l’azienda Engineering Digital Solutions per l’istituzione di un corso di alfabetizzazione informatica dedicato ai nostri Associati. Disponibilità della quali il Consiglio Direttivo Unitre è grato alla Presidente, Grasso” fa sapere il M° Riccardo Cambri, Presidente dell’UNITRE.

“Una nota di particolare merito va attribuita alle splendide ‘ragazze’ del laboratorio di Patchwork – aggiunge – nel periodo del duro lockdown del 2020, infatti, la fiammella della nostra Associazione è stata tenuta accesa dalla passione e dall’entusiasmo delle allieve della Signora Patrizia Menghi che ha avuto il merito di coinvolgerle in un’attività creativa e stimolante, ha favorito la realizzazione di bei risultati artistici e, aspetto non secondario, la nascita di un solido legame collettivo. Simbolica ed emozionante la scelta del tema del drappo ‘Arti e Mestieri’: con una tecnica compositiva relativamente moderna è stata riproposta, in maniera fedele, un’immagine che ci connette immediatamente con la gloriosa storia medievale di Orvieto. Grazie infine alla Dott.ssa Alessandra Cannistrà per il contributo storico che correda il materiale informativo stampato e a tutti coloro che hanno collaborato a questa bella iniziativa cittadina”. 

(Visited 19 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.