sabato, Gennaio 29contatti +39 3534242011

La Fipav Umbria dice “stop”, la FIP Umbria concede il “libero arbitrio”

Tempo di lettura: 2 Minutei


Proseguono in ordine sparso le decisioni dei diversi Comitati Regionali, per quanto riguarda la ripresa dei campionati.

Per il volley, la Fipav Umbria, con comunicato n. 21 del 29 dicembre 2021, dispone, indipendentemente dalle eventuali decisioni della Federazione Nazionale, la sospensione di tutti i campionati di Serie e di Categoria, fino al 16 gennaio compreso. Nota la Fipav che l’elevato numero di atleti positivi al Covid e/o in quarantena potrebbe avere effetti sul regolare svolgimento dei campionati; per questo motivo comunica alle società interessate lo slittamento, rimandando ad un prossimo comunicato le modalità di recupero. Sono comunque consentite le attività di allenamento, nel rispetto dei protocolli vigenti.

Più salomonica la FIP, la quale, consapevole che la decisione di giocare o rinviare i campionati potrebbe essere giusta per alcuni e sbagliata per altri, lascia autonomia di scelta alle società, le quali potranno decidere se scendere in campo o rinviare le partite previste fino al 16 gennaio. L’eventuale rinvio sarà effettuato senza addebito del contributo di spostamento gara. Chi intende avvalersene dovrà comunicarlo alla FIP entro le ore 12,00 del 7 gennaio 2022. Naturalmente, l’attività di allenamento potrà proseguire nel rispetto delle disposizioni vigenti.

 


Proseguono in ordine sparso le decisioni dei diversi Comitati Regionali, per quanto riguarda la ripresa dei campionati. Per il volley, la Fipav Umbria, con comunicato n. 21 del 29 dicembre 2021, dispone, indipendentemente dalle eventuali decisioni della Federazione Nazionale, la sospensione di tutti i campionati di Serie e di Categoria, fino al 16 gennaio compreso. Nota la Fipav che l’elevato numero di atleti positivi al Covid e/o in quarantena potrebbe avere effetti sul regolare svolgimento dei campionati; per questo motivo comunica alle società interessate lo slittamento, rimandando ad un prossimo comunicato le modalità di recupero. Sono comunque consentite le attività di allenamento, nel rispetto dei protocolli vigenti. Più salomonica la FIP, la quale, consapevole che la decisione di giocare o rinviare i campionati potrebbe essere giusta per alcuni e sbagliata per altri, lascia autonomia di scelta alle società, le quali potranno decidere se scendere in campo o rinviare le partite previste fino al 16 gennaio. L’eventuale rinvio sarà effettuato senza addebito del contributo di spostamento gara. Chi intende avvalersene dovrà comunicarlo alla FIP entro le ore 12,00 del 7 gennaio 2022. Naturalmente, l’attività di allenamento potrà proseguire nel rispetto delle disposizioni vigenti.  
Leggi tutto su: OrvietoSport
La Fipav Umbria dice “stop”, la FIP Umbria concede il “libero arbitrio”

(Visited 8 times, 1 visits today)