martedì, Aprile 23contatti +39 3534242011

Orvieto nel Metaverso: l’antica città umbra vive nel digitale

Tempo di lettura: 3 Minutei

Il concetto di metaverso, una realtà virtuale condivisa in cui le persone possono interagire, creare e vivere esperienze immersive, è già da tempo al centro delle attuali discussioni sulla tecnologia e sul futuro delle interazioni digitali. Mentre alcuni sono scettici riguardo alle sue reali potenzialità, ci sono esempi concreti che dimostrano come questa innovazione stia già cambiando la prospettiva delle comunità. Un caso interessante è quello del comune di Orvieto, che si è distinto come il primo in Italia a sbarcare nel metaverso.

Come funziona il metaverso

Il concetto di metaverso ha guadagnato notorietà negli ultimi mesi, alimentando discussioni e dibattiti sulle sue reali potenzialità. Ma come funziona più nel dettaglio? In sostanza, il metaverso si presenta come una nuova frontiera della realtà virtuale, che permette di creare un mondo condiviso, in cui le persone possono interagire, vivere e condividere esperienze attraverso dispositivi digitali come computer e occhiali intelligenti, il tutto immergendosi in uno spazio tridimensionale che riproduce le caratteristiche della dimensione fisica.

Nel metaverso, gli utenti possono creare avatar digitali, ossia delle rappresentazioni virtuali di se stessi, e muoversi in ambienti immersivi e realistici, comunicando con altri utenti tramite chat vocali o scritte. In questa prospettiva, il metaverso può essere considerato come una naturale evoluzione delle tecnologie VR e AR, che promette di trasformare radicalmente la nostra interazione con il digitale, portando in questa dimensione parallela attività di varia natura, dal lavoro, con uffici virtuali condivisi, fino all’e-commerce e alle sale gioco. Proprio queste ultime, per esempio, hanno pionieristicamente introdotto la possibilità di cimentarsi in sfide online con altri utenti al poker e agli altri svaghi, ricreando con straordinaria fedeltà l’atmosfera dei casino fisici più famosi, una soluzione sempre più apprezzata che inizia ad affacciarsi con forza anche in altri settori, come per l’appunto quello turistico.

Le opportunità per il settore turistico

Il metaverso si configura come una delle opzioni più interessanti per migliorare i servizi ai cittadini e attrarre turisti. Numerose città in tutto il mondo stanno infatti già investendo in progetti di questo genere per ricreare luoghi di interesse e consentire un’esplorazione realistica anche a chi si trova a distanze considerevoli. Le opportunità offerte dal metaverso nel settore turistico sono molteplici, poiché le nuove tecnologie permettono una promozione più efficace dei territori, un avvicinamento tra domanda e offerta e la creazione di valore per consumatori e operatori del settore.

L’esplorazione tramite VR può riguardare, peraltro, non soltanto i punti di interesse delle singole città, ma anche veri e propri salti nel passato, grazie a ricostruzioni digitali che riportano in vita luoghi ed epoche ormai lontane. Un esempio di questa tendenza si sta sviluppando in Umbria, con il progetto “Orvieto nel Metaverso”.

Il progetto Orvieto nel Metaverso

Orvieto nel Metaverso” è un’iniziativa sviluppata da Engineering in collaborazione con il Comune di Orvieto, che si distingue come il primo comune italiano a esplorare le potenzialità turistiche del metaverso. L’obiettivo del progetto è quello di rendere accessibile a chiunque il ricco patrimonio artistico, storico e culturale del borgo umbro attraverso un’esperienza immersiva e sensoriale. Questa soluzione, disponibile tramite app Oculus, offre un tour virtuale della città, arricchito da foto e video a 360 gradi e una ricostruzione tridimensionale degli ambienti.

Attraverso la guida virtuale Anna, l’avatar cittadino, gli utenti possono esplorare Piazza Duomo e altre attrazioni, interagire con oggetti virtuali e partecipare a un gioco interattivo che culmina con la possibilità di diventare cittadini virtuali di Orvieto. Il progetto non solo evidenzia il potenziale del metaverso nel settore turistico ma offre anche un esempio tangibile di come la tecnologia stia già trasformando la nostra interazione con luoghi e culture attraverso esperienze digitali coinvolgenti. Attraverso i canali digitali, infatti, l’offerta turistica può essere amplificata, rendendo l’esperienza culturale e turistica più inclusiva. Inoltre, questo tipo di iniziative contribuisce a potenziare il marketing territoriale, aprendo nuove vie per connettere le persone al fascino unico delle diverse destinazioni. Insomma, con il metaverso, il futuro digitale delle città sta già prendendo forma, offrendo opportunità emozionanti per esplorare e vivere nuove realtà virtuali.


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com