domenica, Giugno 23contatti +39 3534242011

La Repubblica di San Marino dedica una moneta celebrativa a Luca Signorelli

Tempo di lettura: 2 Minutei

La Repubblica di San Marino ha emesso una moneta commemorativa da 2 euro – 2023 fior di conio – per celebrare il “500esimo anniversario della scomparsa di Luca Signorelli”.
Una scelta che oltre a rendere omaggio ad uno degli artisti più importanti della sua epoca, esalta ulteriormente il valore profondo dell’opera massima di Luca Signorelli che è custodita nel Duomo di Orvieto. L’angelo riprodotto nella moneta è stato, infatti, ripreso dall’opera “Beati in Paradiso”, affresco realizzato intorno al 1500-1504 nella Cappella di San Brizio (Cappella Nova) della cattedrale
orvietana.


“L’emissione della moneta commemorativa della Repubblica di San Marino in occasione del 500esimo anniversario dalla morte di Luca Signorelli è un importante riconoscimento del valore culturale e simbolico del patrimonio artistico signorelliano – afferma il presidente dell’Opera del Duomo di Orvieto,
Andrea Taddei – La scelta di raffigurare sulla moneta uno degli angeli affrescati nel capolavoro del Giudizio Universale della Cappella di San Brizio del Duomo di Orvieto rappresenta un motivo di orgoglio per la città, la comunità e la fabbriceria Orvietana. Pertanto rivolgo a nome dell’ente un profondo ringraziamento alla direzione di Poste San Marino – Divisione Filatelica e Numismatica”.


Di seguito il comunicato ufficiale di Poste San Marino – Divisione Filatelica e Numismatica.


I 2 euro commemorativi di San Marino dedicati a Luca Signorelli
L’emissione numismatica celebrerà i 500 anni dalla scomparsa del pittore

SAN MARINO (31 agosto 2023) – Il prossimo 5 settembre la Repubblica di San Marino
emetterà la moneta commemorativa da 2 euro 2023 fior di conio per celebrare il “500°
anniversario della scomparsa di Luca Signorelli”.
Luca Signorelli è considerato tra i maggiori interpreti della pittura rinascimentale italiana.
Nato a Cortona tra il 1441 e il 1445, studia a lungo ad Arezzo presso la bottega di Piero Della
Francesca. Grazie alle sue prime opere con soggetti della cristianità, viene coinvolto nelle
decorazioni della Sagrestia della Cura del Santuario della Santa Casa di Loreto e, poco più che
trentenne, della Cappella Sistina, come aiuto del Perugino prima e come titolare in seguito.
Celebri sono i “tondi con Madonne” oggi esposti nelle più prestigiose gallerie al mondo.
L’angelo riprodotto nella moneta è stato estratto dall’opera “Beati in paradiso”, affresco
realizzato intorno al 1500-1504 nella Cappella di San Brizio (Cappella Nova) del Duomo di
Orvieto. Dopo un’intensa vita a confronto con i migliori maestri dell’epoca e in parte anche
dedicata alla carriera politica, Signorelli muore nel 1523 nella sua Cortona.
La moneta in rame-nichel (parte esterna) e nichel-ottone, nichel, nichel ottone (parte interna
a tre strati) pesa 8,5 gr ed ha un diametro di 25,75 mm e uno spessore di 2,2
mm. La bozzettista del dritto è Marta Bonifacio. La tiratura è di 56000 monete fior di conio
che saranno vendute al prezzo di 18 € +IVA per i residenti nell’Unione Europea. La moneta è
coniata da IPZS Roma.

Data di emissione: 5 settembre 2023
Valore: €2,00
Parte esterna: rame-nichel
Parte interna a tre strati: nichel-ottone, nichel, nichel ottone
Peso: gr. 8,50
Diametro: mm. 25,75
Spessore: mm. 2,20
Bozzettista (dritto): Marta Bonifacio
Tiratura: 56.000 monete fior di conio
Prezzo di vendita: €18,00 + IVA per i residenti nell’Unione Europea
Coniazione: IPZS, Roma
Credits: Luca Signorelli, Il Paradiso, particolare. Orvieto, Duomo, Cappella di San Brizio © Opera del Duomo di Orvieto.


SOSTIENI L'INFORMAZIONE ORVIETANA.
SOSTIENI ORVIETO24/ORVIETOSPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com