mercoledì, Novembre 29contatti +39 3534242011

Alessandro Quarta apre “Orvieto Festival Piana del Cavaliere”

Tempo di lettura: 4 Minutei
Da venerdì 8 a domenica 17 settembre la settima edizione della rassegna di musica classica, venerdì al Teatro Mancinelli il concerto di apertura “Danzando nel bosco” con il celebre violinista. In programma anche “Lina’s Rhapsody” con Massimo Wertmuller, le esibizioni della Japan National Orchestra e lo spettacolo dell’Orchestra Calamani con i “tableau vivant”

Al via venerdì 8 settembre al Teatro Mancinelli la settima edizione di “Orvieto Festival Piana del Cavaliere”, la rassegna di eventi culturali, teatrali e di musica classica che andrà avanti fino a domenica 17 settembre.

Dopo la presentazione alla stampa nazionale e di settore, a Perugia la conferenza stampa alla presenza del presidente e ideatore del festival, Stefano Calamani, della direttrice artistica Anna Leonardi e del sindaco di Orvieto e assessore alla Cultura e Turismo, Roberta Tardani.

Il titolo della settima edizione è “Residenza sulla terra”, un omaggio a Neruda a 50 anni dalla scomparsa, alla natura, al pianeta in cui viviamo con uno sguardo all’ecologia e al rispetto verso ciò che ci circonda. Sarà questo il filo rosso che attraverserà tutti gli appuntamenti in una commistione di stili che possano coinvolgere, nella musica, un pubblico vario. Il programma sarà poliedrico e vuole restituire una visione d’insieme della musica che va dai concerti per strumento solo fino ai grandi concerti sinfonici, per arrivare a generi trasversali e performance coadiuvate dalle varie arti performative. L’obiettivo è quello di far incontrare generazioni diverse sia sul palco che tra il pubblico. L’orchestra residente under 35, l’Orchestra Calamani, curerà le produzioni orchestrali: una rappresentazione particolarmente innovativa intitolata “Tableau vivant”, spettacolo che unisce la grande musica classica alle arti figurative della compagnia Teatri 35.

Centrale sarà la musica classica eseguita, in particolar modo, dai giovani talenti: il gruppo vocale Vikra diretto da Petra Grassi, coro italo-sloveno under 35 che sta riscuotendo grande favore da pubblico e critica in tutta Europa e gli allievi dell’Accademia del Teatro Carlo Felice di Genova, diretta da Francesco Meli, il più grande tenore in carriera in Europa e accompagnati al pianoforte da Davide Cavalli.

In linea con i principi di trasversalità sarà proposto lo spettacolo Lina’s Rhapsody, ovvero: avventure e canzoni di Lina Wertmuller”, un viaggio nel mondo della regista che raccoglie alcune delle sue più belle canzoni scritte per il cinema e il teatro. A condurre il concerto Massimo Wertmüller che, intrecciando musica e racconti evocherà collaborazioni con compositori come Morricone e Rota.

Non mancheranno le grandi formazioni orchestrali come la Japan National Orchestra, che ha scelto Orvieto come tappa italiana del tour estivo in Europa, e l’Orchestra Filarmonica Vittorio Calamani, orchestra residente del Festival dal 2019.

Ad aprire il festival, venerdì 7 settembre alle 21.15 al Teatro Mancinelli“Danzando nel bosco”, il concerto del celebre violinista crossover italiano Alessandro Quarta. Nel suo nuovo progetto propone una suite composta dallo stesso Alessandro Quarta sui cinque elementi della natura: terra, aria, fuoco, acqua, etere. Per violino solista, pianoforte, orchestra d’archi. Un omaggio alla natura nei suoi elementi essenziali, attraversando i generi e gli stili in questa nuova produzione che accompagna l’ascoltatore a vivere i quattro elementi nella musica, nelle sue infinite sfaccettature. Si chiude il programma con la seconda Suite dello stesso Quarta, Dysturbia, nei suoi due movimenti, il cantabile – Romeo e Giulietta, e l’infuocato omaggio alla sua terra d’origine, la salentina Tarantula. Ad accompagnare Alessandro Quarta, il Quintetto Bruno Maderna, già apprezzato in tutta Italia sia nell’ambito classico che nell’ambito dei progetti di musica contemporanea.

L’Orvieto Festival della Piana del Cavaliere gode dell’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo e del Patrocinio della Regione Umbria. Inoltre, è reso possibile grazie al sostegno del Ministero della Cultura, della Città di Orvieto e della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, e alla collaborazione con la Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto”Cittaslow Orvietol’Università delle Tre Etàl’Opera del Duomo e la Scuola Comunale di Musica “Adriano Casasole”.

Principale sostenitore del Festival è AISICO, realtà imprenditoriale che promuove l’arte, credendo nel suo valore formativo e di sviluppo, con lo scopo di svolgere un ruolo sociale che punti sulla cultura e sul linguaggio universale della musica.

Media partner della manifestazione è Rai Radio 3.

Biglietti disponibili on line.
Agevolazioni previste per giovani fino ai 30 anni, over 65, residenti Comune di Orvieto, iscritti Unitre Orvieto.

Il programma completo

Concerto di apertura
Venerdì 8 settembre | ore 21 | Teatro Mancinelli
“DANZANDO NEL BOSCO”
Alessandro Quarta – violino
Giuseppe Magagnino – pianoforte
Quintetto d’archi ARTeM

Sabato 9 settembre | ore 17.30| Sala CittàSlow, Palazzo dei Sette
CONFERENZA LETTERARIA: NERUDA, RESIDENZE SULLA TERRA
Conferenza letteraria sul tema del Festival 2023, tenuta dal Prof. Bruno Milone, docente di Sociologia all’Istituto Universitario per Mediatori Linguistici di Milano.

Sabato 9 settembre | ore 21 | Teatro Mancinelli
“Lina’s Rhapsody. Ovvero: Avventure e canzoni di Lina Wertmuller”
Spettacolo con Massimo Wertmüller con la partecipazione straordinaria di Isa Danieli
Ideato e scritto da Valerio Ruiz. Musiche di Morricone e Rota

Domenica 10 settembre | ore 17.30 | Teatro Mancinelli
GRUPPO VOCALE VIKRA diretto da Petra Grassi
Brani tratti dal repertorio rinascimentale, romantico e contemporaneo

Domenica 10 settembre | ore 20.30 | Teatro Mancinelli
TABLEAU VIVANT: Dipingere La Musica, Ascoltare La Pittura
Spettacolo che coinvolge gli attori della compagnia Teatri 35 e un ensemble dell’Orchestra
Filarmonica Vittorio Calamani.

Venerdì 15 settembre | ore 21| Teatro Mancinelli
PRÉLUDE À LA NUÍT
Concerto intervallato da arie per soprano/mezzosoprano e pianoforte, tratte dal repertorio
cameristico italiano e francese.
Davide Cavalli e Davide Muccioli duo pianistico
Maria Rita Combattelli, soprano
Antonio Mandrillo, tenore
Gianpiero Delle Grazie, baritono
Musiche di: Bizet, Ravel, Massenet

Sabato 16 settembre | ore 18 | Teatro Mancinelli
Galà lirico dell’Accademia di Alto Perfezionamento del Teatro Carlo Felice di Genova
Maria Rita Combattelli, soprano
Antonio Mandrillo, tenore
Gianpiero Delle Grazie, baritono
Davide Cavalli, pianoforte
Musiche di: Gaetano Donizetti e Gioachino Rossini

Sabato 16 settembre | ore 21| Teatro Mancinelli
JAPAN NATIONAL ORCHESTRA – SUMMER TOUR
Concerto sinfonico accompagnato al pianoforte dal solista Kyohei Sorita
Musiche di Čajkoskij, Pärt, Šostakovič

Domenica 17 settembre | ore 11| Teatro Mancinelli
ORCHESTRA FILARMONICA VITTORIO CALAMANI
Concerto “Linee d’aria”
Michele Marco Rossi, violoncello
Archi dell’Orchestra Filarmonica Vittorio Calamani
Musiche di Fiorenza e Leo (concerti napoletani)

Domenica 17 settembre | ore 18| Teatro Mancinelli
ORCHESTRA DELLA SCUOLA DI MUSICA G. SARTI DI FAENZA
Concerto diretto dal M° Jacopo Rivani

Le schede dei concerti e degli spettacoli

Le schede dei concerti e degli spettacoli

(Visited 48 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com