sabato, Ottobre 1contatti +39 3534242011

Nasce Civitas, movimento civico, presidente Roberta Tardani

Tempo di lettura: 3 Minutei

NASCE CIVITAS, MOVIMENTO CIVICO CHE ARRICCHIRÀ IL CENTRODESTRA. UN PRIVILEGIO RAPPRESENTARE L’IMPEGNO DI TANTI SINDACI, SIAMO IL CUORE DELLA COALIZIONE

«Questa mattina ad Assisi – spiega Roberta Tardani, sidaca di Orvieto – è stato presentato Civitas Umbria, il movimento politico-culturale di natura civica che si pone l’obiettivo di arricchire di sensibilità, esperienze, idee e contenuti una coalizione che – partendo dallo schema del centrodestra nazionale – nella nostra Regione ha saputo conquistare passo dopo passo ruoli e responsabilità a tutti i livelli della scena politica.

I tanti sindaci e amministratori dell’Umbria che lo compongono mi hanno scelto per rappresentarli e mi hanno nominato presidente. Ho accettato con entusiasmo e ritengo un privilegio poter rappresentare il grande impegno che ogni giorno i miei colleghi mettono sul campo.

Civitas è l’insieme dei cittadini e a questa definizione vogliamo dare forma e sostanza.

CHI SIAMO? Un progetto che in qualche modo inverte i processi che solitamente innescano i movimenti civici. Non cerchiamo spazi di rappresentanza che già abbiamo e che abbiamo conquistato sul campo ma sentiamo la responsabilità di mettere a disposizione di un disegno più ampio le capacità di ognuno, le esperienze maturate e soprattutto la concretezza che noi – sindaci e amministratori a vario livello – mettiamo quotidianamente a servizio delle nostre comunità.

PERCHE’ CIVITAS? Le nostre riflessioni prendono origine da un dato di fatto e da un’esigenza.Il dato di fatto è che attualmente oltre la metà delle amministrazioni comunali dell’area di centrodestra sono guidati da sindaci non espressione diretta dei partiti politici a testimonianza non solo della effettiva consistenza nel territorio ma anche e soprattutto del vero valore aggiunto che le nostre esperienze rappresentano per la coalizione oggi e per il futuro.▶️ L’esigenza è quella di molti di noi di trovare un luogo di crescita in cui potersi confrontare ed esprimere mettendo a patrimonio comune quel radicamento e quell’impegno quotidiano sul territorio oggi più che mai indispensabile per intercettare le esigenze e i bisogni dei cittadini e quindi tradurli in progetti concreti e lungimiranti.

IL CONTRIBUTO DI CIVITAS. Cosa vuole e può fare Civitas? Concretezza, coraggio, impegno, responsabilità, dialogo e capacità sono le parole chiave con cui vogliamo dare sostanza al nostro contributo.

Siamo sindaci, assessori, consiglieri che ogni giorno attraverso un impegno costante e continuo si confrontano su idee concrete e compiono scelte coraggiose per dare valore al territorio e per far crescere le proprie comunità soprattutto in questo periodo in cui dopo i momenti più bui dovuti alla pandemia c’è la necessità di agganciare la ripresa e le opportunità che arriveranno dai fondi del Pnrr. Molti di noi hanno un passato e una storia politica che non rinneghiamo perché è anche grazie a quella storia che siamo arrivati sin qui. Ma i progetti civici che abbiamo costruito e l’esperienza accumulata in questi anni ci dice che governare ed essere al servizio dei cittadini significa avere capacità di ascolto e di dialogo con la società civile, con il mondo delle imprese, con i professionisti e le rappresentanze sociali senza mai arroccarsi su posizioni estreme ma aprendosi sempre al confronto costruttivo.

Su queste basi vogliamo costruire un gruppo dirigente preparato e vivace, un interlocutore capace di formare un ponte tra passato, presente e futuro, uno strumento di cambiamento, di innovazione e coraggiosa costruzione del futuro.

Da dove e per come nasce, Civitas avrà articolazioni territoriali e sui temi specifici della politica regionale si confronterà ed elaborerà proposte e contenuti da mettere a patrimonio comune della coalizione di centrodestra e del governo regionale. Nel mio lavoro mi accompagneranno i due vicepresidenti, espressione dei territori delle due province: Giovanni Montani, sindaco di Acquasparta, ed Elisa Sabatini, sindaco di Castel Ritaldi.

DOVE SIAMO. Civitas vuole radicare e consolidare il centrodestra, non si pone in contrasto ma vuole essere complementare ai partiti che compongono la coalizione che in noi possono trovare nuove energie per sviluppare un proposta politica sempre più efficace, credibile e vincente. I partiti sono stati le braccia, le gambe e la testa che ci hanno portato sin qui correndo e superando ostacoli, noi vogliamo provare a dare una spinta continua, a dare vita, a portare nuovo ossigeno al cervello. Ecco noi vogliamo essere il cuore di questa compagine, noi che abbiamo l’Umbria nel cuore.

Ringrazio la presidente Donatella Tesei per il contributo che ha portato questa mattina e per il lavoro che quotidianamente svolge per la nostra regione in un momento così complicato.

Grazie ai rappresentanti di Lega, FdI e Forza Italia presenti che hanno compreso appieno l’apporto che questo movimento può portare.

Grazie all’assessore Paola Agabiti, ispiratrice del progetto, ai tanti sindaci e amministratori delle città della nostra regione che compongono il gruppo di Civitas Umbria e che hanno riposto in me la loro fiducia. Spero di poterli rappresentare al meglio e posso assicurare che lo farò con la passione e la dedizione che cerco di mettere in ogni cosa che faccio».

(Visited 72 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.