lunedì, Giugno 14contatti +39 3534242011

Aspettando la Mille Miglia – 39a edizione 2021. Presentata a Orvieto “la corsa più bella del mondo” 🗓 🗺

Tempo di lettura: 6 Minutei

Dal 16 al 19 giugno sul percorso Brescia-Roma-Brescia sarà ancora una volta festa per la 39^ edizione della 1000 MIGLIA che il grande Enzo Ferrari definì “la corsa più bella del mondo”, un evento cresciuto e trasformatosi negli anni affrontando la contemporaneità delle sfide tecnologiche senza perdere però il fascino che, ovunque nel mondo, l’ha resa celebre, inimitabile e amata dalla gente di ogni età ed estrazione. Circa 400 le auto iscritte1.800 chilometri di percorrenza stradale ed una selezione di modelli storici per un’edizione particolare che quest’anno ripropone il percorso antiorario di alcune edizioni della corsa di velocità disputata tra il 1927 e il 1957. L’edizione 2021 della 1000 MIGLIA toccherà inoltre ampi territori della provincia di Terni e del vicino Lazio.

Il 18 giugno le auto della 1000 MIGLIA saranno in Umbria e attraverseranno i Comuni di: Amelia, Orvieto, Lugnano in Teverina, Alviano, Guardea, Montecchio, Castel Viscardo, Allerona, Ficulle, Fabro e Monteleone d’Orvieto, territori che si stanno preparando al meglio per accogliere l’importante evento motoristico che, oltre al fascino indiscusso, ha una forte valenza promozionale dell’Italia a livello internazionale. Un’Italia fatta di territori e paesaggi diversi e straordinari che la rendono unica, ricca di città storiche, cultura e tradizioni che si riaffacciano al mondo dopo la l’emergenza sanitaria per tornare ad accogliere con rinnovate speranze i turisti italiani e stranieri.   

Ad Orvieto, che aveva già ospitato la corsa in altre edizioni (nei primi anni Duemila e nel 2018) i “bolidi d’epoca” arriveranno in Piazza del Popolo, dove ci sarà il controllo orario da parte dei commissari di percorso di Aci Terni. Intanto la Città di Orvieto e l’intero territorio orvietano si stanno organizzando in vista della celebre corsa-evento presentata questa mattina nel corso della Conferenza Stampa che si è svolta, nel rispetto delle norme anticontagio, nel grande spazio DIGIPASS della Biblioteca Comunale “Luigi Fumi” alla presenza del Sindaco, Roberta Tardani, del Vicepresidente del Comitato Operativo della “Mille Miglia”, Giuseppe Cherubini, del Presidente dell’Automobile Club di Terni, Giorgio Natali, dell’Assessore allo Sport, Carlo Moscatelli e dei Sindaci dei Comuni dell’hinterland orvietano i cui territori saranno attraversati dal percorso della tappa in provincia di Terni. 

Ad aprire la presentazione, il saluto del Sindaco e Assessore al Turismo e alla Cultura, Roberta Tardani che ha ringraziato gli organizzatori per aver scelto Orvieto come mèta dell’itinerario della 1000 Miglia. “Il 18 giugno – ha detto – torna la ‘Corsa più bella del Mondo’ nella città più bella del Mondo. Orvieto ama i motori e vanta una importante tradizione in questo sport ma anche l’organizzazione delle Mille Miglia ama Orvieto e ne è rimasta affascinata talmente tanto da sceglierla per questa edizione così speciale non solo per il tracciato antiorario, come raramente è avvenuto soltanto tra gli anni ’30 e ’60, ma anche perché segna la ripartenza di questa importante e affascinante manifestazione internazionale.Anche Orvieto, per la sua storia e la sua bellezza, può essere paragonata a una prestigiosa auto d’epoca che ha voglia di tornare a correre verso la normalità dopo essere rimasta per troppo tempo ai box, che ha voglia di mostrarsi al Mondo in tutta la sua meraviglia. Per i circa 500 equipaggi che prenderanno parte alla corsa dall’Italia e dall’Estero e per la risonanza mediatica che questa manifestazione ha, il passaggio della Mille Miglia rappresenta per Orvieto e per il territorio un importante occasione di visibilità e promozione ed è di fatto l’evento che aprirà una stagione estiva ricca di appuntamenti”.  “Insieme all’ACI Terni – ha aggiunto – che è nostro partner nella manifestazione, stiamo preparando un’accoglienza degna della città e del blasone della corsa. Venerdì 18 giugno gli equipaggi attraverseranno il centro storico, passeranno davanti al Duomo e al controllo orario previsto in piazza del Popolo troveranno la città vestita con i colori della sua storia. In collaborazione con l’Associazione Lea Pacini e il Comitato dei quartieri, in piazza ci sarà una rappresentanza dei figuranti del corteo storico e gli sbandieratori. Agli equipaggi sarà consegnato un dolce omaggio da poter consumare durante il viaggio che sarà accompagnato dalle chiavi della città, il grazioso gadget in legno realizzato dagli studenti del Liceo Artistico di Orvieto che quest’anno compie 50 anni. Sono le chiavi per tornare a visitare la città perché avranno legato un tagliando con un qr code collegato al sito di promozione turistica della città www.liveorvieto.com e uno che consentirà loro di ricevere uno sconto sull’acquisto di Carta Unica. Il Panathlon Club di Orvieto invece consegnerà un prodotto dell’artigianato locale ad un equipaggio tutto al femminile della corsa”. “Sulla piazza a garantire il corretto svolgimento della manifestazione – ha concluso – ci saranno gli agenti della nostra Polizia Locale, l’appassionata esperienza del team dell’Associazione ‘La Castellana’ e del Vespa Club di Orvieto che ringrazio per la loro preziosa disponibilità e collaborazione. Così come ringrazio il consigliere comunale Andrea Oreto che sta coordinando l’organizzazione dell’accoglienza alla Mille Miglia”.

Il Vicepresidente del Comitato Operativo della Mille Miglia 2021, Giuseppe Cherubini ha subito comunicato che “il sopralluogo effettuato sul territorio è stato positivo” per poi passare alla descrizione del percorso di gara che sarà seguito dai commissari Aci e scortato dalla Polizia Stradale (vedi allegato). Una gara che si prospetta impegnativa per gli equipaggi che partiranno nelle prime ore del giorno e che, come ricompensa, godranno “del palcoscenico unico delle città più belle d’Italia”. Si parte il 16 giugno da Brescia. Le auto della Freccia Rossa attraverseranno il Passo della Cisa per arrivare in serata a Viareggio da cui ripartirà l’indomani dalla cittadella del Carnevale alla volta di Pisa, per poi proseguire fino a Castiglione della Pescaia e nel pomeriggio riprendere una nuova direzione verso Viterbo con cena in Piazza dei Papi, fino all’arrivo a Roma, giovedì, e la consueta sfilata in via Veneto, ma anche l’omaggio al Milite Ignoto in occasione del centenario della traslazione all’Altare della patria, ed una rappresentanza di auto dell’Esercito.Il giro di boa da Roma a Brescia è per venerdì con le auto che toccheranno Orvieto e l’orvietano, Cortona e Arezzo. Attraversato il Chianti, la Freccia Rossa affronterà il Passo della Futa e quello della Raticosa, prima della conclusione della giornata a Bologna. Il sabato, infine, la Mille Miglia toccherà Reggio Emilia e Modena, per poi sostare a Verona proseguire alla volta del Lago di Garda con passaggi a Sirmione e, prima di raggiungere Brescia, a Salò per un omaggio al Circuito del Garda, quindi Verona e il tributo ai 150 anni dell’Aida che andrà in scena all’Arena diretta dal maestro Riccardo Muti. “Questa Mille Miglia – ha concluso Cherubini – è dunque il simbolo dell’Italia che ha voglia di ripartire e l’accoglienza dell’Italia è uno dei punti di forza di questa grande manifestazione”.

“E’ un grande onore ospitare di nuovo il passaggio della Mille Miglia – ha detto il presidente di Aci Terni e del Club dei veicoli d’epoca Borzacchini Historic, federato Automotoclub Storico Italiano, Giorgio Natali – la 1000 Milla è stata definita un museo dell’auto a cielo aperto. In Umbria, a Terni e in questa provincia vantiamo una lunga tradizione sportiva, con i leggendari campioni Mario Umberto Borzacchini, vincitore della Mille Miglia nel 1932, ed i campioni del mondo di motociclismo, Libero Liberati e Paolo Pileri. Siamo e saremo sempre sportivi quindi ci leghiamo alla 1000 Miglia e alle manifestazioni di motorismo sportivo del nostro territorio come dimostra il legame sempre più crescente con la cronoscalata della Castellana. I partecipanti alla Mille Miglia avranno modo di apprezzare il territorio umbro. Come Aci Terni siamo coinvolti nella 1000 Miglia anche con i nostri commissari di percorso e promuoveremo in questa occasione la campagna sulla sicurezza stradale lanciata da ACI Italia”. 

Non ha nascono una certa emozione l’Assessore allo Sport, Carlo Moscatelli che ha parlato di tante località italiane letteralmente “baciate” dalla Mille Miglia e dicendosi profondamente grato per l’inserimento di Orvieto e del territorio orvietano nel percorso della 39^ edizione. “Questo evento – ha precisato – dimostra quanto è importante il turismo sportivo in Italia, che è secondo solo al turismo religioso. Per la ripartenza dello sport in questa nostra città la Mille Miglia è sicuramente un bell’inizio. Noi siamo pronti anche per altri appuntamenti e fra questi c’è la Cronoscalata della Castellana”. 

Il saluto e l’augurio dell’automobilismo umbro alla 39^ edizione della Mille Miglia è stato portato, anche a nome del Presidente Ruggero Campi, da Francesca Pasquino, Vice Presidente di Aci Perugia e Presidente dell’Autodromo dell’Umbria la quale ha ricordato “la tradizione del motorismo umbro che ha scritto pagine importanti e che fa crescere, nel corso del tempo, tanti nuovi appassionati. Ci entusiasma poter tornare a sentire l’odore dei motori nei borghi di questa regione. La Mille Miglia è un esempio perfetto di come si possa costruire grande bellezza. L’Umbria, dunque, anche attraverso i motori e il motor sport si rimettere in moto dopo un pit stop forzato durato oltre un anno”.

(Visited 175 times, 1 visits today)
Scheduled ical Google outlook Eventi Sport Top2 Turismo
Orvieto, Terni, Umbria, 05018, Italia Map

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *